salta al contenuto

Dirigente

Dirigente del tribunale: Dott.ssa Silvia BIAGINI

Materie ed attività di competenza

Il dirigente amministrativo, così come disposto dall’art. 2 D.L.  25 luglio 2006 n.240, è responsabile della gestione del personale amministrativo da attuare in coerenza con gli indirizzi del magistrato capo dell’ufficio e con il programma delle attività annualmente predisposto.

Adotta i provvedimenti disciplinari (art. 55, comma 4, terzo periodo, D.L.  30 marzo 2001 n. 165) ed è competente ad emettere atti che impegnano l’amministrazione verso l’esterno, anche nel caso in cui comportino oneri di spesa, nei limiti individuati dal provvedimento di assegnazione dei fondi (art. 3 D.L.  25 luglio 2006 n.240).

 

Le attività svolte possono riassumersi:

  • gestione delle risorse umane e strumentali;
  • organizzazione dei servizi in vista dell'efficiente funzionamento attraverso l'ottimizzazione delle risorse disponibili e lo sviluppo delle tecnologie di supporto;
  • programmazione delle attività finalizzate al miglioramento della qualità del servizio reso al pubblico, allo snellimento delle procedure amministrative ed allo smaltimento dell'arretrato;
  • adozione di adeguati strumenti di controllo per la verifica dell'efficacia ed efficienza dei servizi e per il contenimento dei relativi costi;
  • realizzazione di un corretto sistema di relazioni sindacali in adempimento alla normativa, anche contrattuale, che disciplina la materia.